Ti sai presentare? Consigli utili e comportamenti sgraditi

Bisogna tenere presente che quotidianamente le agenzie di moda, ricevono centinaia di candidature sia da donne che da uomini e quindi, sono poco propense a prendere in considerazione persone che non rispettano le normali regole di presentazione. Perché tempo da perdere non ne hanno. Così vi proponiamo alcuni consigli utili, per evitare spiacevoli sorprese.

È molto apprezzato dalle agenzie di moda, durante la presentazione dei candidati/e anche non professionisti/e:
– ricevere una profilo completo di dati e foto chiare pensato per la realtà in cui si vorrà andare a lavorare
– ricevere almeno: una fotografia in primo piano e due fotografie in intimo o costume che permettano di valutare perfettamente il fisico della modella/o fronte e retro
– ricevere referenze (anche se semplici)
– comprendere che la candidata/o (se maggiorenne) è matura/o, motivata/o, autosufficiente e con una buona indipendenza
– conprendere chiaramente le aspirazioni e le disponibilità della candidata/o

Non viene apprezzata o comunque non aiuta nella valutazione positiva:
– ricevere e-mail incomplete
– ricevere e-mail inoltrate a molte agenzie diverse (Non farlo mai!)
– vedere dati fisici che risultano chiaramente incongruenti o non proporzionati alla realtà
– ricevere fotografie grossolanamente modificate
– ricevere e-mail fuoriluogo da persone che chiaramente non conoscono nulla delle attività della moda
– ricevere fotografie poco chiare, con abiti scuri o comunque dove non si veda chiaramente il viso o il fisico della candidata/o (fronte e retro)
– ricevere e-mail separate per dati fisici, anagrafici e foto
– ricevere candidature “per conto di” inviate da terze persone. Solo per personaggi noti ci risulta logico l’intervento di un manager ma comunque sempre coadiuvato dall’intervento dell’artista stessa/o
– ricevere foto con ritratte anche altre persone oltre alla candidata /o (queste normalmente vengono cestinate subito, quindi evitate di inviarle)
– ricevere curriculum lavorativi e non artistici o che comunque non includano le informazioni fisiche e anagrafiche richieste
– ricevere qualsiasi cosa non di buon gusto o comunque inviata senza attenzione (essere distratti in campo professionale e lavorativo, è indice di poco rispetto sia per se stessi, che per le agenzie)
– ricevere contatti da genitori che spingono le loro figlie o i loro figli ad una carriera indesiderata

Speriamo che con questi semplici consigli, possiate avere le idee più chiare. Se avete dei dubbi ulteriori o volete maggiori informazioni, potete contattarci.

Che tipo di fotografie inviare

Molti che vogliono intraprendere questo mestiere, non sanno cosa fare ne come comportarsi, eccoci quindi a parlarvi del primo step da fare per accedere al mondo della moda.

Partiamo dicendo che, per poter accedervi, occorre inviare le proprie fotografie a degli esperti del settore che vi valuteranno ed eventualmente, vi sceglieranno per farvi proseguire allo step successivo. Di step ce ne saranno tanti, ma non bisogna scoraggiarsi eventualmente al primo rifiuto! Essere sicuri di se, è la prima chiave del successo. Quindi non siate insicuri o titubanti, perché in questo mestiere non è ammesso.

Normalmente viene richiesto almeno una foto del viso e le altre del corpo, in modo da permettere a chi deve valutarci, di capire le nostre reali caratteristiche. Vengono quindi richieste foto davanti e dietro (seno / torace, pancia, fianchi, sedere e gambe). Non importa che siano foto artistiche, quello che conta è che siano foto disinvolte, chiare e che facciano capire semplicemente come si è.

Le candidate /candidati possono inviare da un minimo di 3 foto ad un massimo 6 fotografie digitali, che li ritraggano in primo piano (o mezzo busto), figura intera frontale (costume o intimo), figura intera di schiena (costume o intimo). Non è richiesto che le fotografie siano professionali ma devono essere chiare, nitide, ben visibili e senza particolari velleità artistiche. Poi, per i casting online è importante che nelle foto si possa valutare bene il fisico delle modelle e dei modelli.

Le fotografie devono permettere di valutare chiaramente il fisico e il viso della candidata e del candidato. 

Se in questo momento non si hanno delle fotografie ottimali ma si hanno comunque delle foto, si può iniziare con inviare quelle e magari (vi consigliamo) di integrarle in un secondo momento, appoggiandoti ad un fotografo professionista, che possa consigliare al meglio e sappia valorizzarvi. Se si è debuttanti ci si può affidare a delle semplici fotografie chiare e nitide in intimo, dove si possa valutare il fisico.

Closeup portrait of a handsome young man looking away

shutterstock_61235680 ragazzo, acconciatura, taglio capelli, parrucchiere

Young handsome man with great smile wearing fashion eyeglasses against neutral background with lots of copy space

Portrait of attractive young woman showing a thumbs up on white background

Portrait of smiling woman resting her chin on hand

Come prendersi le misure

Vogliamo darvi alcuni consigli utili, su come prendere le vostre misure, che sono fondamentali per un eventuale casting. Innanzitutto non puoi misurarti da sola, ma devi farti aiutare da qualcuno.

Per quanto riguarda l’altezza non usare tacchi o espedienti vari… eviterai brutte figure in fase di verifica.

Per il peso prendilo di mattina. In merito alla taglia indica quella degli indumenti comunemente usati. Se hai lavorato all’estero, in particolare negli Usa non utilizzare le stesse misure perchè, sopratutto per il seno, vengono prese in un modo diverso. Le misure delle modelle vengono verificate in fase di casting, quindi è meglio essere sincere sin dal inizio.

Come prendere le misure del corpo:

  1. Per il seno farsi misurare la circonferenza toracica all’altezza dei capezzoli tenedo lo sguardo diritto, il busto eretto e le braccia lungo i fianchi (importante).
  2. Per la vita farsi misurare la circonferenza all’altezza della pancia tre dita sopra l’ombelico senza trattenere il fiato.
  3. Per i fianchi farsi misurare la circonferenza lungo i fianchi nel punto in cui i fianchi sono più larghi.

CONSIGLIO: È meglio non vestire indumenti perchè possono deformarti (pushup e simili)

 

DISEGNO PRENDERSI LE MISURE

CATEGORIE DELLA MODA: CONOSCERSI PER RAGGIUNGERE I PROPRI OBIETTIVI

Non tutte le modelle o i modelli possono fare di tutto nel campo della moda; a volte questo è dovuto a delle limitazioni fisiche, mentre altre volte dipende dal proprio carattere, occorre quindi orientarsi sul settore che più corrisponde a se, ed investendo su di esso. È inutile e contro producente tentare di sfondare in un campo che non è alla propria portata, si finisce solo per restare delusi e amareggiati. Invece scegliendo il campo in cui si è più forti, si avranno una maggior possibilità di essere notati e di conseguenza scelti.

In questo articolo vogliamo indicarvi i settori principali al fine di orientarvi sin da ora, in uno dei settori più ampi e variegati.

 

Modelle per sfilate

Normalmente la taglia dei campionari degli stilisti principali è 38, 40 mentre l’altezza va da 1,76 a 1,85 circa. Si deduce quindi un fisico molto alto e magro con forme proporzionate ma non vistose. Gli stilisti amano vestire modelle sobrie, asciutte con una caratteristica originale nel viso e nei movimenti.

 

Modelle per showroom o per cataloghi

La taglia dei campionari showroom o cataloghi normalmente è la 40 o 42. L’altezza di solito si fa con una media di gruppo fra le modelle della stessa iniziativa e parte da 1.70 circa. Solitamente lavorano in showroom le modelle che precedentemente hanno sfilato. Al contrario è difficile passare dallo showroom catalogo alle sfilate.

 

Modelle per intimo o moda mare

Importante avere un fisico più formoso (seconda abbondante o terza seno) e ben proporzionato con l’altezza. Essere disinvolte e sensuali.

 

Fotomodelle per pubblicità

Non ci sono criteri specifici se non la grande espressività. Per questo si orientano su questo genere quasi tutte le ragazze rendendo questo settore il più competitivo. Molto difficile piacere per le sole doti fisiche.

 

Fotomodelle glamour o per calendari

Un genere molto importante in Italia. È necessario essere disinvolte e sensuali senza timidezze. Fisicamente bisogna essere molto ben proporzionate, con un fisico preferibilmente formoso. Saper esprimere con il proprio corpo la propria femminilità è l’aspetto fondamentale del glamour. Essendo di solito produzioni di una sola modella l’altezza conta meno. Si lavora per sponsor o anche direttamente per fotografi o fotoamatori.

 

Fotomodelle per parti del corpo

Utili per chi ha mani, gambe, labbra o occhi molto belli. I lavori comunque non sono moltissimi e poche professioniste tendono a contendersi il mercato. Indispensabile l’aiuto di un agente.

 

Fotomodelle per nudo artistico

Ottimo per chi è disinvolta, espressiva e ha un bel corpo proporzionato. L’altezza non è fondamentale. Si inizia facilmente a lavorare con i fotografi e gli artisti. Buoni compensi. Indispensabile saper scegliere i lavori seri.

Alternativa interessante per la minore vistosità è il nudo per cosmetica.

Per chi è interessata a guadagnare subito di più (e farsi notare) il nudo erotico o in stile Playboy è ok, se fatto nel giusto modo.

 

11

Profile view of beauty curly hairstyle - isolated on white

colorful_scarf Depositphotos_19412337_original ragazzi, moda, fashion, glamour Red carpet

photo of a young man looking into the camera while holding his girlfriend which is pulling his collar . on black background

side view of a seated man looking up in studio, on gray background

Portrait of a beautiful  fashion woman with bright makeup.  Pretty sexy face of a glamour girl posing at studio with silver accessor.

beautiful woman with long sexy legs dressed elegant posing in the studio - full body

Fotolia_55481859_M ragazzi, moda, fashion, vestiti, modelli

FreeImageWorks.com

kancing-019-shutterstock_113039011-demo

schoepgens_com_commercial_0621

shutterstock_132044063

shutterstock_140686900 ragazza, cepelli colorati, moda, parruchciera, stile, fashion

ECCO ALCUNI CONSIGLI PER FARE UN FANTASTICO SERVIZIO FOTOGRAFICO

Le modelle e le celebrità fanno sembrare il posare per un servizio fotografico, qualcosa di molto semplice, che si tratti di un tappeto rosso o per l’ultima campagna pubblicitaria, poco importa.

La verità è che hanno la piena consapevolezza di ciò che stanno facendo.

Ecco quindi alcuni suggerimenti che ci sentiamo di darvi, per aiutarvi a posare durante il vostro servizio fotografico personale.

 

Mantieni una buona postura. A meno che il tuo fotografo ti dica di pensare a quegli orribili manichini ingessati nelle vetrine, stai dritta e fiera. Sembrerai più alta e sottile se tieni la schiena dritta e le spalle indietro. Non importa che taglia porti: tieni in dentro lo stomaco se vuoi apparire più tonica.

La fotografia più all’avanguardia potrebbe evitarti questo sforzo. Specie se stai facendo da modella per un servizio fotografico che va contro gli stereotipi! Il tuo fotografo probabilmente ti vorrà in pose più “innaturali”.

 

Pensa a ciò che stai facendo. È importante essere consci della propria postura. Nelle foto, l’unico mezzo a cui fare riferimento è la comunicazione non verbale, qualsiasi cosa tu faccia, manderai un messaggio che sarà recepito da chi ti guarda.

Essendo una modella devi sembrare naturale ed è qui che ti potrà servire avere molta pratica. Un punto chiave è tenere gambe e braccia rilassate; normalmente non stanno dritte tutto il tempo, quindi evita di farlo davanti alla macchina fotografica!

 

Comunica con ti sta attorno. Ti sentirai più comoda se costruisci un rapporto con il fotografo o il regista. Renderà l’esperienza più godibile, ti darà sicurezza per esprimere le tue idee e non meno importante, ti aiuterà a guadagnare altri lavori in futuro.

Oltre a rendere più bella questa esperienza, lo staff sarà più incline ad apprezzarti. Più piaci a loro e più penseranno a te in futuro. E probabilmente ti raccomanderanno per un altro servizio.

 

Assumi una forma a “S”. A meno che il fotografo non ti dica di fare altrimenti, quando stai in piedi, appoggia la maggior parte del peso su un piede; in questo modo il tuo corpo assumerà un’aggraziata forma a “S” in maniera del tutto naturale.

Indipendentemente dalla forma del tuo corpo, così facendo sembrerai più che altro una clessidra. Spingere in avanti le anche ti dà le curve dove servono. Pensa a come modellare curve e angoli.

 

Lascia uno spazio fra le braccia e il tronco. In questo modo porrai l’accento sulla vita a prescindere dalla sua larghezza. Quando puoi, tieni quindi le braccia distaccate e leggermente piegate.

Se metti le mani ai fianchi e unisci i piedi sembrerai una di quelle bamboline sul piedistallo e non una persona spontanea. Usa sempre lo spazio attorno a te per dare vita all’immagine.

 

Mostra solo i lati della mano. Mai mostrare tutto il palmo o il dorso. Questo è un vecchio trucco sfruttato da tutti i fotografi.

Le mani si vedono meglio “di taglio”. Ci vuole una certa dimestichezza per fotografare il lato della mano che prosegue aggraziato nella linea del braccio quando questa è leggermente flessa verso il polso.

 

La pratica rende perfetti. Guarda le pose delle modelle sulle riviste e cerca di imitarle quando sei a casa. Quando sarà il tuo turno, ti sentirai più sicura. Inoltre, chiedi consiglio a chi solitamente dirige i set dei servizi per sapere quali posture esaltano meglio il corpo.

Man mano che lavori, ti renderai conto di quali elementi il fotografo e il suo staff stanno cercando di enfatizzare. Pensa a te stessa come a una macchina che serve ad esporre la bellezza attraverso l’immagine: sei lì per enfatizzare gli abiti, il trucco o il senso stesso della fotografia. Cosa puoi fare per renderla più coesiva? Sposta via l’accento da te stessa e prova a guardare oltre.

 

 

 

Beautiful young latin fashion model

Portrait of beautiful young sexy woman on yellow background

Attractive young woman posing by the wall.

shutterstock_85598935  shutterstock_139081583-1980s-woman-web shutterstock_147345179 ragazzo, jeans, moda shutterstock_181262474